L’Odore della Guerra – BOOK

Written by Fabio Bucciarelli & Stefano Citati | Aliberti Editore | Pagine: 176 | € 17,00 |

«Penso all’odore della guerra, ai proiettili schivati, alla stanchezza accumulata e ai milioni di persone che vogliono conoscere la verità su questo conflitto, e lo riassumo nell’immagine del dittatore ucciso».

«I colpi sull’aeroporto di Kigali, il fucile puntato al confine con il Congo, l’uomo in fila che cade a terra a pochi passi da me al check point di Freetown, il kalashnikov puntatomi contro dal miliziano sierraleonese e inceppatosi, i mitra tenuti spianati dai ragazzi ubriachi di gin nella foresta dell’Africa orientale. E adesso le pallottole degli ultimi gheddafiani di Tripoli».

Cosa si sente quando si è in prima linea, attorniati da guerriglieri ed esposti al fuoco? I sensi sono all’erta, picchi di adrenalina e momenti di quiete (prima della tempesta) si susseguono in un’altalena di emozioni da cardiopalma. Quando sei in prima linea, al fronte, dove guerriglieri combattono per qualcosa che è diventato più importante delle loro stesse vite, sai solo che stai rischiando tutto anche tu per l’importanza di esserci e di comunicare al mondo ciò che accade.
In un giorno al fronte, in guerra, si formano legami, amicizie, coincidenze: ma il ritmo delle giornate brucia spesso tutto quello che si è costruito. Perché lì, al fronte, si è esposti alla sorte del momento, nella stretta di avvenimenti che nessuno di quelli che ti stanno intorno può più controllare. In balìa della Storia.